Wednesday, August 14, 2013

Timballi di anelletti con melanzana - Anelletti timbales in aubergine crust


(scroll down for the english recipe)

Il tempo estremamente variabile ed i frequenti acquazzoni, sembrano annunciare che l'estate a Berlino sta giá per volgere al termine. La mia bimba é a casa con la prima febbre, occorre ormai alternare maniche corte e maniche lunghe e un maglioncino di cotone la sera, non dispiace. Tra l'altro, dopo -la breve- pausa estiva le scuole sono riaperte il 5 Agosto, e questo in generale si accompagna ad un'atmosfera di attivo fermento e ripresa di tutte le attività che si contrappone all'immagine caratteristica delle giornate estive di piena estate: cittá semivuote e strade deserte, tipica del Ferragosto italiano. Ma d'altronde in Germania il 15 Agosto é un giorno come gli altri. Beh, volendo fare il gioco di Pollyanna, un vantaggio c'é, il non doversi impegnare a trovare o organizzare necessariamente qualcosa da fare per passare il Ferragosto, che un pó come a capodanno, mette addosso una sorta di ansia nell'essere pronti ad avere una risposta alla fatidica domanda "e tu che farai?!?"....

Anche questa volta tornando dalle vacanze in Sicilia mi sono portata il solito, qui introvabile, pacco di anelletti!
E cosí, oggi vi propongo questa variante monoporzione di timballo di anelletti al forno, per il pranzo di Ferragosto :-)  
La ricetta é essenzialmente la stessa che uso per il classico timballo di pasta al forno alla palermitana per il quale vi rimando al mio post dell'anno scorso. 


Per 4-5 timballi di 10cm di diametro:

Per il ragù di carne:
500g di carne macinata 
1 carota, 1 costa di sedano, 1 cipolla
500ml di passata di pomodoro
1 cucchiaio di estratto di pomodoro
2-3 chiodi di garofano, sale, pepe

Inoltre
500g di anelletti ( o altra pasta se proprio non li trovate)
1 melanzana
circa 100gr di caciocavallo o pecorino grattuggiati
olio

1) Per prima cosa occorre preparare il ragù, fate un trito di cipolla, sedano e carota e soffriggetelo in 2 cucchiai di olio d'oliva, poi aggiungete la carne macinata e fatela rosolare separandone i pezzi con un cucchiaio di legno. Appena tutta la carne inizia a scottarsi, diventando più scura, aggiungete il cucchiaio di estratto di pomodoro e qualche minuto dopo la salsa di pomodoro (compresa un pó d'acqua del risciacquo della bottiglia!). Aggiungere 2-3 chiodi di garofano e portare ad ebollizione con il coperchio. Appena bolle, abbassare la fiamma al minimo e far sobbollire il ragú semi-coperto (basta mettere un cucchiaio di legno sotto il coperchio) per un paio d'ore (più bolle e meglio é!).

ps: Il ragù deve venire molto denso, perché deve fungere da legante per la pasta insieme al formaggio grattugiato. 

2) Spuntare la melanzana e tagliarla a fette nel senso della lunghezza. Mettere le fette con del sale in uno scolapasta per circa 1 ora, poi asciugarle bene e grigliarle nella versione "light" o friggerle.
3) Cuocere gli anelletti in abbondante acqua salata e scolarli al dente (ricordatevi che continueranno a cuocere un pó al forno). Nel frattenpo pre-riscaldate il forno a 180 gradi.
4) Rivestire gli anelli di metallo con le fette di melanzana sovrapponendole leggermente (se usate degli stampi da muffins, spennellateli con olio e spolverateli di pangrattato).  Mischiare bene gli anelletti con il ragù ed aggiungervi una grossa manciata di formaggio grattugiato. Riempire gli stampi per metá con gli anelletti,ricoprire con tocchetti di mozzarella o scamorza, e versare sopra altri anelletti. Richiudere sopra i lembi della melanzana.
5) Infornare circa 20 minuti o finché ben dorati in superficie
6) Sfornare, far raffreddare un pochino e togliere i timballi dagli stampi


Buon Ferragosto a tutti!....e voi, che farete?!? :-)


Anelletti Timbales in aubergine crust



The very variable weather and frequent downpours seem to announce that in Berlin the summer is coming to an end. It is already necessary to alternate short and long sleeves shirt and to wear a cotton sweater in the evening. 

After the short summer break, the schools started up on August 5, and this in general is accompanied by an atmosphere of active ferment and recovery of all the activities; as opposed to the characteristic image of the Italian Ferragosto, the national holidays in mid-August, that marks the apex of Italy's vacation period, with half-empty cities and deserted streets. But anyway, in Germany (as in the rest of the world) August 15 is a day like any other. Well, as Italian, the advantage of being abroad for Ferragosto is the lack of anxiety to engage necessarily to do something to pass the Ferragosto! ....In Italy for Ferragosto, all must commit to do something, because everyone will ask you "what are you doing?" ! So, when I lived in Sicily I hated it for the pressure, indeed, of having to find necessarily something to do, mostly in places such as beach or pinewood that on that day were typically a concentrate of what I most hate, heat, crowds, noise. I liked the deserted city, cleared from the daily chaos. Have you ever been in Italy for Ferragosto?.....what did you do?


A typical dish for the Ferragosto's lunch in the city I was born is the baked anelletti (a ring shaped pasta) with aubergine. Also this time returning from my vacation in Sicily I brought with me a pack of anelletti, nowhere to be found here. And so, today I propose this single portion timbales of baked anelletti.
The recipe is essentially the same I use for the classic cake-shaped anelletti timbale.

Ingredients for 4-5 timbales of 10cm in diameter

For the meat sauce (called Ragú):

500g minced beef
1 carrot, 1 rib of celery, 1 onion
500ml tomato puree
1 tablespoon estratto (namely tomato concentrate paste made with ripe sun-dried tomatoes)
2-3 cloves, salt, pepper

Also
500g of anelletti (or any other shape of pasta)
1 eggplant
about 100g of grated pecorino or caciocavallo cheese (or parmigiano)
oil

1) First, prepare the sauce, chop onion, celery and carrot and fry them in 2 tablespoons olive oil, then add the minced meat and sauté separating the lumps with a wooden spoon. As soon as all the meat starts to become darker, add a tablespoon of tomato paste and a few minutes later the tomato sauce (including some water to rinse the bottle!). Add 2-3 cloves and bring to boil with the lid. When it boils, reduce heat to low and simmer semi-covered (just put a wooden spoon under the lid) for a couple of hours (longer cooks better it is!).

ps: The sauce must be very dense, because it must act as binder for the pasta together with the grated cheese.

2) Cut the eggplant into slices lengthwise. Put the slices with salt in a colander for about 1 hour, dry them and fry them in hot vegetable oil. Put them on a plate covered with kitchen paper to dry the oil. (In a lighter version the slices of eggplant can be grilled)
3) Cook the anelletti in boiling salted water until "al dente" (for about 3/4 of the time written in the package) …as it will continue cooking in the oven…and drain them. Meantime, pre-heat the oven to 180 degrees.
4) Coat four metal rings with eggplant slices overlapping them slightly (if you use the muffins mold, brush them with oil and sprinkle with bread crumbs). Mix well the anelletti with the ragú sauce 
and add the grated cheese. Fill the molds with half anelletti, cover with chunks of mozzarella or scamorza cheese, and pour over other anelletti. Close above the edges of the eggplant.
5) Bake about 20 minutes or until golden brown on the surface
6) Remove from oven, let cool a bit and remove the timbales from the molds



10 comments:

  1. Leti, cara! Mi dispiace tanto che l'estate stia volgendo al termine.. oggi piove anche qui.. e del resto, quando sono stata a Colonia per il matrimonio di mio cugino ho preso tanto di quel freddo che non credevo, ai primi di agosto. Sono sempre malinconica quando il caldo se ne va.. io mi farei un anno nel forno, vedi tu.. Questi timballini però sono così solari che rimettono il sorriso: sono anche perfetti, delle piccole opere d'arte! Complimenti e buon ferragosto a te tesò. Io ho gli zii tedeschi a pranzo e mi tocca lavorare... sigh. Un bacione!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ely. Ciao!...mi dispiace che a Colonia facesse cosí freddo, in Germania ci sono state anche delle belle giornate calde, solo che bisogna essere molto fortunati a beccarle perché in generale il tempo muta velocemente! Spero cmq che tu sia stata bene. Buon Ferragosto, che fortunati gli zii, sono certa che preparerai loro qualcosa di buonissimo. Un abbraccio.

      Delete
  2. Non so se si è perso il mio commento di poco fa...nel dubbio ti faccio di nuovo i complimenti e ti auguro un felice Ferragosto!!!
    Un saluto affettuoso!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao Maris, credo che purtroppo sia andato perso!....ti ringrazio tanto cmq per avermi scritto nuovamente e auguro un buon Ferragosto anche a te. Bacioni!

      Delete
  3. Molto gradevole e molto gradito.
    Anche noi oggi melanzaniamo( in realtà tutti i giorni) però oggi il nostro scrigno conterrà una tostada di manzo.
    Gli anelletti qui in Liguria si trovano, ogni volta che mi ci imbatto mi appaiono estremamente affascinanti e scatenano in me mille idee, anche poco ortodosse e poco siciliane!
    Certo che sei fortunata eh....vacanze in Sicilia e bottino ghiotto:)))))

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie Fabiana, direi che non si puó proprio tornare a mani vuote dalla Sicilia....gli anelletti sono una piccola parte del bottino ;-)......sarebbe carino farne un utilizzo piú fantasioso, in sicilia ci si limita al timballo, dai sfogo alle tue idee e fammi sapere, apprezzerò sicuramente, i siliciani DOC forse un pó meno! Credo proprio che mio marito preferirebbe di gran lunga il contenuto del vostro scrigno.....Ciao!

      Delete
  4. ciao Letizia, questi timballi sono così invitanti....
    ti auguro una giornata serena

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie Patrizia, anche a te, buon Ferragosto, Ciao.

      Delete
  5. Stunning photographs & it looks absolutely delicious!

    ReplyDelete

Sarei felice di leggere un tuo commento :-) Grazie per la visita!
I love to read your comments :-) Thanks for stopping by!

Consiglio: Se non hai un blog, seleziona Name/URL e scrivi solo il tuo nome.
Tip: If you do not have a blog, select Name/URL and just write your name.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...