Sunday, October 14, 2012

Merenda per la scuola? Biscotti Mela, Nocciole e Fiocchi d'Avena - A snack for kids? Apple, Hazelnuts and Rolled Oats Cookies



(English follows)

Qualche giorno fa ho fatto una lunga chiacchierata telefonica con una mia amica, insegnante di sostegno alla materna in Italia. 
Abbiamo parlato delle analogie e divergenze tra l'asilo in Germania e quello in Italia, in particolare sul fronte merenda!
In Italia, le merendine industriali sono quelle che dominano negli zainetti dei bambini…..in Germania le merendine non esistono proprio.
Non che io abbia pregiudizi contro le merendine, morirei di certo fulminata all'istante se osassi scagliare una sola pietra contro di esse!!!… Ho sempre avuto un debole per le merendine industriali ed in fondo sono cresciuta a suon di merendine. Il punto non é se le merendine siano salutari o meno. Quello che mi son chiesta é quanto l'uso (e l'abuso) delle merendine e dei prodotti dolciari condiziona in generale l'alimentazione dei bambini.
Mi spiego. 

In Germania sia per la colazione che per la merenda mischiano il dolce ed il salato. Ho avuto modo di osservare l'alimentazione dei bimbi in Germania durante il periodo di inserimento all'asilo della mia bimba, per due settimane sono andata con lei tutti i giorni e sono stata presente a tutte le attività, pasti compresi (qui si usa così).
La colazione all'asilo tedesco della mia bimba é a scelta tra (tenetevi forte….): pane, burro e marmellata, formaggi a fette o da spalmare, verdure a pezzetti, di solito cetrioli, carote, pomodori e peperoni CRUDI. Da bere Tee o Cacao.
Penserete che tutti i bambini optino per la marmellata….io la prima volta che ho visto il tavolo imbandito per la colazione ho pensato così…..macché, praticamente tutti si son fiondati  a sgranocchiare le verdure!….colazione, ore 9 del mattino!

Il pranzo. La mia amica mi ha raccontato che all'asilo avevano attivato la mensa per alcune classi, ma dopo un pó ha chiuso perché i bambini non mangiavano nulla di ciò che c'era, nessun piatto con verdure, niente frutta, niente pesce che non avesse forma di crocchette etc….ed i genitori ovviamente non hanno voluto continuare a pagare invano preferendo dar loro il pranzo per i bimbi…..questa é senz'altro un'eccezione, un pó esagerata forse, ma vi dirò che qui non ho ancora visto dei bimbi locali fare i capricci per il cibo. L'asilo che frequenta la mia bimba per il pranzo ha un catering vegetariano (niente carne e pesce) per cui immaginerete che prevalentemente ci sono verdure in tutte le salse, tofu, legumi….dal primo giorno sono rimasta molto colpita a vedere come i bimbi mangiavano volentieri ogni varietà di cibo. Parlo tra l'altro di bimbi molto piccoli, la classe della mia bimba va da 1 a 6 anni…..(si, son tutti  insieme!) e lei aveva un anno quando ha cominciato…anche con l'alimentazione che vi ho descritto, io non ho mai portato del cibo all'asilo!…..

La merenda del pomeriggio é composta solo da frutta.

Insomma, non é per dire dove sia meglio o peggio, ma trovo interessante notare e condividere le differenze nei diversi paesi.
Probabilmente ciò che mangiano i nostri figli é solo questione di abitudine, a casa come a scuola.
Ovviamente la faccenda é complessa perché un forte ruolo nei bimbi lo gioca il fattore emulativo quindi diventa una questione di tradizione culturale all'interno della società in cui si é immersi.
Tornando alla mia riflessione iniziale mi son chiesta se sia l'enorme spazio che si dá al dolce in Italia a influenzare l'avversità dei bimbi verso le verdure e gli altri gusti diversi dal dolce.
(Pensate che qui anche lo svezzamento comincia con il salato proprio per evitare di abituare i bimbi al gusto dolce della frutta!)

Voi che ne pensate? Come si usa nell' asilo/scuola dei vostri figli?

Prendendo spunto da questa riflessione oggi vi propongo questi biscottini che potrebbero essere un'ottima merenda per la scuola.
Sono parte della nostra colazione e merenda del week-end…altro che cetrioli e peperoni crudi :))
Un miscuglio di ingredienti che li rende molto appetibili ai bimbi, nonché energetici e sani. E sono anche facilissimi da preparare.
Se volete renderli adatti alla cultura tedesca aggiungeteci dei pezzetti di prosciutto e saranno perfetti ;-)

Buona settimana a tutti!


Per circa 40 biscotti
(ricetta estratta e modificata da un libretto publicitario Barcomi-Schwartau)

Ingredienti
200g farina 00
140g farina integrale
250g burro morbido (lasciato 1h a temp. ambiente)
200g zucchero
80g nocciole a pezzetti
100g fiocchi d'avena
1 mela grattugiata
50g gocce di cioccolato
25g pezzetti di albicocche secche (o altra frutta secca a piacere)
2 uova
1 cucchiaino di miele di acacia
un pizzico di cannella
1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
un pizzico di sale

1) Pre-riscaldare il forno a 190 gradi (Gas 3, Ventilato 170 gradi) e rivestire una placca con carta forno. Arrostire leggermente le nocciole a pezzetti in una padella.
2) Rendere cremoso il burro con le fruste, aggiungere lo zucchero e poi il miele e continuare a mischiare con le fruste fino ad avere un composto gonfio e aerato.
3) Aggiungere le uova e continuare a mischiare con le fruste per un paio di minuti.
4) Setacciare le farine con il sale, la cannella, il bicarbonato e aggiungere il mix al burro mischiando bene con una spatola di gomma. 
5) Incorporare la mela grattugiata, le nocciole, le gocce di cioccolato, i pezzetti di albicocca
6) L'impasto sarà piuttosto compatto, prenderne un cucchiaio per volta e farlo cadere su una placca rivestita di carta forno. Schiacciarlo leggermente se ci sono eventuali punte.
7) Infornare per circa 12 minuti o finché saranno d'orati. Lasciar raffreddare su una gratella. I biscotti avranno una consistenza morbida.


Apple, Hazelnuts and Rolled Oats Cookies




Today I propose these cookies that may be a good snack for the kids at school.

A mixture of ingredients that makes them very appealing to children, as well as energetic and healthy. They are also very easy to prepare.


For about 40 cookies
(Extracted and modified from a recipe booklet Barcomi-Schwartau)

Ingredients
200g all-purpose flour 
140g wholemeal flour
250g soft butter (left 1h at room temp.)
200g sugar
80g chopped hazelnuts
100g rolled oats
1 grated apples
50g chocolate chips
25g chopped dried apricots (or other dried fruit to taste)
2 eggs
1 teaspoon of honey
a pinch of cinnamon
1 teaspoon of baking soda
a pinch of salt

1) Pre-heat the oven to 190 degrees (Gas 3, Ventilated 170 degrees) and line a baking sheet with parchment paper. Slightly roast the chopped hazelnuts in a pan.
2) Cream the butter with the whisk, add the sugar and then the honey and continue to whisk until is creamy and airy.
3) Add the eggs and continue to whisk for a couple of minutes.
4) Sift flour with salt, cinnamon and baking soda and mix to the butter with a spatula until fully incorporated.
5) Stir in the grated apple, nuts, chocolate chips, chopped apricots
6) The dough will be quite compact, take a tablespoon at a time dropping it onto a baking sheet lined with parchment paper. Crush slightly if there are any tips.
7) Bake for about 12 minutes or until golden on the surface. Cool on a wire rack. The cookies have a soft consistency.


45 comments:

  1. Interessante riflessione la tua. In realtà io sono tra quelle che detestano merendine ed in generale snack preconfezionati. Lavoro a scuola come educatrice (almeno di tanto in tanto) e ti posso assicurare che alle elementari è più facile vedere bambini con pezzi enormi di schiacciata o pizza piuttosto che merendine dolci. E' una questione di tradizione la colazione. A me si ribalta lo stomaco a provare a mangiare qualcosa di salato prima delle 11. Tra l'altro per quanto siano fondamentali la verdura non è adatta alla colazione dei bambini poichè il loro consumo energetico la mattina è piuttosto alto. In Svizzera poi ci fanno merenda e cena con i dolci a quanto racconta il mio fidanzato :)
    Le tue merendine in compenso le trovo fantastiche, mettono insieme alcune tra le mie cose preferite!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie Bea per la tua testimonianza, hai assolutamente ragione sul fatto che le verdure non sono sufficienti per la colazione, occorre qualcosa di piú energetico. Non sapevo che in Svizzera cenassero coi dolci....io mi ci troverei molto bene!!!! ;)

      Delete
    2. Vabbe' Bea, ma un bel pezzo di pane con il formaggio e' di certo energetico! Non mangiano mica solo verdure! Pensa che qua' invece si sbafano bagels con formaggino, uova e bacon, e frutta. Io faccio colazione all'italiana, ma quando sono in un hotel mi pappo volentieri una bagel e una omelette ;-)

      Leti, questi biscottini sembrano davvero deliziosi, mi piace la loro rusticita'.
      abbraccio
      Giulia

      Delete
    3. La colazione americana é ancora piú incredibile!!!....anch'io faccio come te, in viaggio mi americanizzo ;-) e devo dire che non mi dispiace affatto! Baci

      Delete
  2. wow fantastici li devo fare....non sai ke voglia ke ho di ricominciare a cucinare......sai quanto lo adoro ma con sti continui trasloki è un delirio...pensa ke solo oggi sono riuscita a "riesumare" le mie amate teglie.
    Non per essere ripetitiva ma leggere il tuo blog è davvero un piacere , fai delle foto favolose e le tue ricette sono da oscar....complimenti cuginetta e.....pensaci per la mia proposta della cena fatta da noi per le feste!!!! :))))

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie Ro, immagino la fatica ad ogni trasloco, la stanchezza nel dover riorganizzare tutto ed il desiderio di ricominciare a pasticciare in cucina....dai, il grosso é fatto. Baci. ps: Per la cena, visto che tu usi il bimby quasi quasi dico si, tanto fa tutto lui no?!?!

      Delete
  3. Molto interessante questo post...

    e questi biscotti... valgono anche per la merenda all'università, vero?? Li farò, li farò!!! :D

    ReplyDelete
    Replies
    1. Assolutamente si!....studiando si consumano tante energie! :)

      Delete
  4. Lety, ricordo le chiacchierate tra me e mia cugina da piccole.. quando lei andava alle elementari ad Esslingen e io qui in Italia. A me pareva tanto strano come fosse abituata lei.. tra panini con leberwurst e cetrioli, verdure crude, latte e cacao, bretzel.. e noi abituati più che altro al dolce. Ricordo però che nella mia scuola avevano provato a portare avanti un progetto in base al quale ogni intervallo era possibile scegliere tra latte fresco da bere, frutta di vario tipo etc. I miei genitori mi hanno educata 'al cibo' sin da piccolina, per cui certo le merendine non mancavano, ma con moderazione (mio padre specialmente evitava di farcele trovare troppo spesso!)Più che altro mi capitava di portare mezzi toast con prosciutto, piuttosto che con un wurst con le olive che mio zio mi portava sempre (e che io e mio fratello adoravamo.. diciamo che un po' di imprinting tedesco c'è sempre stato). :D I tuoi biscottini sono buonissimi, amo molto l'avena e con la mela devono essere fantastici, amica! Una buona giornata e un bacione! :)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Che bello che tu abbia avuto la possibilità di essere esposta ad una cultura diversa sin da piccola, deve essere stato buffo a quell'etá scoprire che c'é chi a colazione mangia cetrioli e lebewurst e beve cacao!!!....Se un giorno farai un giretto a Berlino con i tuoi zii che vivono in Germania, fammi sapere......Bacioni cara Ely.

      Delete
  5. Questi biscottini sono proprio deliziosi!!!

    ReplyDelete
  6. Escribe texto o la dirección de un sitio web, o bien, traduce un documento.
    Cancelar

    Ejemplo del uso de "":traducido automáticamente por GoogleespañolinglésitalianoAlpha
    Letizia, una riflessione molto interessante su ciò che i bambini mangiano nelle scuole e negli asili.
    Mio figlio sempre mangiato a casa e ha cercato di mangiare subito più sano possibile e mai provato che panificio industriale che è così dannoso per la salute e che i ragazzi sono così abituati a mangiare.
    Gli anni sono passati e ora in Spagna il problema dell'obesità infantile è diventata una questione estatal.El preoccupazione è venuto per le scuole, le loro cucine, ma seguire le linee guida raccomandate dal Ministero della Salute?.
    Mai in tutta la mia vita, ho visto tante persone in sovrappeso semplicemente cammina per strada.
    Quando mio figlio è stato dichiarato soffrendo diabete genetico (a 14 anni) mi ha confortato che ho avuto il rapporto dopo che i medici e test di laboratorio ha condotti sul sistema endocrino hospital.La si congratulò con me sulla cura nutrizionale avuto mio figlio, che si è riflesso nella prova e che era insolito che i ragazzi edad.Ahora potete immaginare il mio sforzo di continuare a prendersi cura di lui di più.
    Questi biscotti sembrano sani e spesso exquisitas.Las preparare per me e mio marito e sempre trovarli deliziosi.
    Un caro abbraccio e si dispone di una settimana molto piacevole.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie Maria per questo commento, hai ragione, l'obesitá infantile é un grosso problema spesso ancora sottovalutato. Ha tante ripercussioni da grandi, sia per la salute ma anche perche' il troppo grasso accumulato da piccoli difficilmente va via. Credo peró che il concetto "grasso = bene in salute" stia ormai tramontando. É un grande aiuto per tuo figlio avere una mamma premurosa, attenta e capace come te a prendersi cura di lui. Ti abbraccio.

      Delete
  7. Ma che post interessante che hai scritto! Sono sempre curiosa di conoscere le abitudini e le differenze degli altri paesi, nel cibo come in altro! Però che bello dai che hai potuto partecipare a tutte le attività scolastiche insieme alla tua bambina! Qui ci spediscono fuori sin dal primo giorno!
    Ritornando alla riflessioni sul cibo e sull'abitudine verso i gusti dolci, concordo con te pienamente! Certo che però i tuoi biscottini sono davvero golosi e completi dal punto di vista nutrizionale, altro che merendine!
    Buon lunedì

    ReplyDelete
    Replies
    1. Si, é bello essere immersi per un pó nell'asilo, ci si rende conto di molte cose che forse non si vedrebbero con facilitá, primo fra tutto l'enorme lavoro che devono fare gli educatori....io me ne andavo esausta!!!!

      Delete
  8. Complimenti per questo bellissimo post e per la deliziosa ricetta, sei bravissima e ti seguo sempre con tanto piacere :) Prendo un biscottino, posso? :D Un bacione e buon inizio settimana!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie mille Vale....certo, allunga pure la mano, sono li..... :)) Tanti baci.

      Delete
  9. La mia piccola non ama le merendine industriali, a lei piace mangiare un panino morbido al latte imbottito con marmellata, alle volte crema di cacao.
    Buoni questi biscottini, proprio stasera ho usato l'avena per delle polpette e me ne è avanzata un po'!
    Grazie del tuo passaggio e complimenti per il blog
    Ficoeuva

    ReplyDelete
    Replies
    1. La tua bimba é proprio una buongustaia!....grazie a te per la visita, ciao

      Delete
  10. Ciao Letizia. Non tutte le scuole in Italia sono così come le ha descritte la tua amica, però credo che siano davvero molte e la colpa è solo ed esclusivamente dei genitori. Nella scuola di mio figlio, alle elementari hanno introdotto un progetto sperimentale sul consumo di frutta (soprattutto locale!!!!). La merenda di metà mattina è quindi fatta di mele, uva, prugne, pesche, albicocche; a seconda della stagione. Il pasto in mensa è organizzato con il contributo di un nutrizionista ed hanno dato a casa un calendario con il menù giornaliero. Al nido ed alla materna stessa cosa.
    Inoltre è vietato festeggiare compleanni dei piccoli con cibi portati da casa, a causa di possibili allergie ed intolleranze. una volta al mese si festeggiano i compleanni di quel mese con una merenda speciale preparata dalla scuola. Secondo me è bellissimo, perché così tutti i bimbi sono uguali e ti assicuro che imparano a mangiare anche guardando gli altri!
    bel post e ottimi biscotti.
    ciao
    alice

    ReplyDelete
    Replies
    1. Alice, grazie per aver scritto della tua esperienza. Ció che scrivi alla fine é verissimo, ed é appunto quel fattore emulativo che intendo io. É fondamentale cio' che i bimbi vedono mangiare, a casa e ancor di piu' secondo me a scuola, guardando e copiando i compagnetti. Trovo fantastico lo sforzo collettivo che c'e' nella scuola di tuo figlio, un po' troppo rigido all'apparenza (mi riferisco per es. ai compleanni....) ma forse necessario per avere dei risultati seri!....sarei curiosa di sapere se l'eccezione e' 'la tua' scuola o quella della mia amica! Baci

      Delete
  11. Ciao Letizia...che bello qui, mi fermo con i tuoi lettori!!!
    Concordo con Alice di Paneamoreeceliachia, anche a scuola delle mie figlie (scuola primaria e dell'infanzia statale) c'è il progetto 'Frutta a scuola' e funziona bene, non mi chiedono più le merendine (che io non voglio più acquistare!) perché sono state sensibilizzate anche dalle insegnanti sull'importanza della frutta e della verdura. Comunque meglio un bel panino con burro e marmellata piuttosto che una merendina piena di additivi e grassi idrogenati...il problema dell'obesità infantile si sente sempre di più in Italia e sarebbe il caso di iniziare a preoccuparsi seriamente...
    Questi biscotti sono proprio buoni!
    A presto
    Roberta ..mi trovi qui: http://facciamocheerolacuoca.blogspot.it/

    ReplyDelete
    Replies
    1. Cara Roberta, grazie per la tua visita e per questo commento. Sono proprio contenta di leggere di queste esperienze positive nelle scuole. Ora passo da te.....

      Delete
  12. Ciao Letizia, io non posso esprimermi più di tanto perchè non ho figli e quindi non ho esperienze di questo tipo, in ogni caso trovo i tuoi biscotti deliziosi e personalmente, anche se amo più il salato , opterei per la versione senza pezzetti di prosciutto ;)
    Un bacio, a presto!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Beh, condivido pienamente la tua scelta!!!!!!....Baci, a presto

      Delete
  13. Li avrei provati Mannaggia al burro (non uso margarina) per le uova non mi faccio tanti problemi... Le ometto ;)

    Riguardo gli asili e le alimentazione sono del tuo stesso parere, ossia che i bambini sono assuefatti dai prodotti industriali e zuccherini che non riconoscono più il sapore naturale dei cibi e per questo non apprezzano nemmeno la verdura!
    E' importante che la dieta dei più piccoli sia variegata e variata ogni giorno e che si possa permettere loro di scegliere cosa preferiscono, ovviamente dopo averli educati sotto il profilo alimentare ad una sana alimentazione. Mi sorprende anche che ci sia il menù vegetariano, in Italia molte volte e' impensabile per i più grandi trovare alternative Veg pensa per i piccoli,.. C'e sempre da imparare da chi e' più avanti di noi!

    Un abbraccio Leti a te e i cuccioli ❤

    ReplyDelete
    Replies
    1. Cami, purtroppo non so darti consigli su come sostituire gli ingredienti.....sei tu la maestra in questo campo!!!!....ma ti prometto che un giorno riuscirò a pubblicare una ricetta che puoi rifare tale e quale!!!!

      Qui il menú vegetariano c'é principalmente per motivi di multiculturalitá, nella sua classe, ci sono bambini arabi, ebrei che non mangiano certe cose....e la cosa che trovo molto bella é che festeggiano anche tutte le feste tradizionali come il ramadan arabo, l' Hanukkah ebraico....
      Baci.

      Delete
  14. Pienamente d'accordo con te! questa ricetta mi piace molto e la proverò di certo!:-) molto bello questo post.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie!....spero che il bellissimo bimbo che vedo in foto la gradisca :)

      Delete
  15. Che bell'argomento di discussione, allora io non ho più bambini in età da asilo e scuola materna ma fino alle medie la mensa è compresa per chi ha dei rientri pomeridiani. Premetto che non sono una mamma da merenda, mi vergogno quasi, ma non ho mai imboccato i miei figli sulla merenda del pomeriggio e della mattina, sono convinta che serva una buona e sostanziosa colazione, pranzo completo e cena leggera, e generalmente a casa faccio così, non ho ne merendine ne caramelle in casa ma solo perchè non siamo abituati ma frutta e verdura si, così capita magari che soprattutto quelli grandi si mangino qualche carota, sedano o finocchio crudo, oppure la frutta di stagione o una bella centrifuga, poi non disedegnano torte o biscotti sia fatti in casa che acquistati ma devono essere rustici e semplici, senza troppi fronzoli infatti gli ultimi muffin se li sta pappando mio marito, loro ne hanno assaggiato uno, era buono ma finisce li :-). Scusa se ho scritto un poema mia mi interessa molto questo argomento e devo dire che quindi mi sento molto tedesca :-)))). Questi biscotti infatti finiscono subito nella lista di ricetta da provare! Un bacione

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ely, ma siete una famiglia super tedesca! Solo qui ho visto finora bimbi, ragazzi e adulti sgranocchiare per merenda verdure crude. Sulla metro o in treno ne ho visti tanti portarsi sempre dietro un contenitore di plastica dal quale tirano fuori semplicemente pomodorini, cetrioli, carote...! Io invece mi associo a tuo marito nel papparmi i muffin! Un abbraccio.

      Delete
  16. Eccomi a ricambiare la visita!!!Coloratissimo il tuo blog, mette molta allegria.
    Circa l'argomento trattato sono ancora out, il mio piccoletto nascerà a dicembre quindi avrò tempo per orientarmi su abitudini alimentari. ma tendenzialmente credo in una genuina alimentazione senza abitudini che comprendano snack troppo dolci, bibite gassate ecc ecc....mi unisco ad Ely quando scrive dei tre pasti: colazione da re, pranzo da principi e cena da poveri!!!
    Inoltre credo sia importante educare subito un bambino a mangiare quello che la natura ci offre stagione dopo stagione quindi fuori le fragole a dicembre come la zucca ad agosto!!! ed ovvio spazio ai dolci home made!!!
    Rubo un biscotto!!!
    p.s. sono sicura che anche a Berlino siano forniti di farina di kamut, in caso posso inviartela. dolci più gustosi e digeribili!!! kiss ;-)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao Federica, grazie per essere passata. Condivido pienamente tutto ció che scrivi.....e un grossissimo in bocca al lupo per il tuo bel pancione, magari nasce a Natale :)) Per la farina, guarderó, anch'io credo che non dovrebbero esserci problemi nel trovarla, vedremo. Baci doppi.

      Delete
  17. tutto mi piace con le mele...fantastici!

    ReplyDelete
  18. ciao Letizia!
    grazie per esser passata da me :) così ho scoperto il tuo bellissimo blog!!!!
    è una meraviglia!!! complimenti!!!
    interessantissimo questo post!
    e che delizia i tuoi biscotti, ricchi di ingredienti genuini e nutrienti
    baci

    ReplyDelete
  19. eccomi qua cara Letizia e mi unisco anche ai tuoi sostenitori
    ma tu sei a Berlino? che bello!!!
    ah e ottimi i tuoi biscotti :P
    a presto

    ReplyDelete
  20. Ciao Letizia!!! Eccomi a contraccambiare la tua visita... e sono felicissima di averlo fatto!!! Ora sono tra i tuoi sostenitori!

    ReplyDelete
  21. ciao complimenti per il blog!
    ti va di seguirci a vicenda?
    Il piacere di essere donna
    fammi sapere ^_^ ricambio sempre! :)

    ReplyDelete
  22. sono favolosi questi biscotini, segno subito la ricetta. Buon pomeriggio Daniela.

    ReplyDelete
  23. ciao carissima! passo volentieri a visitare il tuo blog che mi piace un sacco!:d hai una nuova follower!:D i tuoi biscotti li provo di sicuro! e fai bene a notare le differenze con gli altri paesi, è un buon esercizio per migliorarsi costantemente! baci!

    ReplyDelete
  24. Ciao tesoro!
    Io purtroppo non ho bimbi miei ... però posso tranquillamente dirti come mangiano le mie nipotine.
    Non sono grandi mangiatrici di merendine però al contrario non perdono occasione di mangiare tanta pizza, piadine ed almeno una volta ogni 15 gg vanno al fast food ...
    Detto questo aggiungo anche che non portano frutta a scuola per merenda ma un pezzo di focaccia e qualcosa di dolce acquistato (la loro mamma non cucina molto) ... penso che come loro bene o male tutti i loro amichetti ...
    Infine verdure quasi zero .. e questa è una cosa che mi fa molto arrabbiare soprattutto quelle poche volte che chiedo loro almeno di assaggiarle ... e frutta a casa non tutte ... mah
    Credo anche io che sia tutto frutto di abitudini!
    La nostra alimentazione spesso e volentieri scorretta ci porta a volere sempre di più cibi salati e dolci e non siamo più abituati ai sapori più delicati e semplici come quelli della frutta ... dobbiamo fare invece un passo indietro e riscoprirli ...
    Stò facendo un corso di cucina naturale ... tra le varie stiamo cucinando dolci senza zucchero ... il primo boccone è strano, ti sembra insapore e capisci che c'è qualcosa che manca ma poi, boccone dopo boccone, il palato si abitua ed il dolce della frutta appare nella sua completezza.
    Un bacione tesoro!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Carissima, grazie per questo commento,avrei voluto risponderti prima ma non ho avuto un attimo di tempo. A volte pur di far mangiare i figli si prendono delle 'scorciatoie' ma poi le cattive abitudini son difficili da togliere! Il corso che stai facendo mi interessa tantissimo, spero pubblicherai qualche ricetta e ne parlerai nel tuo blog. A me il gusto naturale dei cibi piace tanto, non aggiungerei mai dello zucchero alla macedonia, come non lo aggiungo al latte o al caffe' etc....stessa cosa per il sale che uso con molta parsimonia! A presto, ti abbraccio.

      Delete
  25. Devono essere ottimi! Credo che gli eccessi facciano sempre male, ma credo anche che se avessi dei figli li vizierei con solo dolci fatti in casa! Un abbraccio e buon fine settimana

    ReplyDelete
    Replies
    1. E faresti bene ;-) La mia bimba mi spinge verso il forno dicendo 'Mamma, torta!'......

      Delete

Sarei felice di leggere un tuo commento :-) Grazie per la visita!
I love to read your comments :-) Thanks for stopping by!

Consiglio: Se non hai un blog, seleziona Name/URL e scrivi solo il tuo nome.
Tip: If you do not have a blog, select Name/URL and just write your name.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...