Saturday, August 25, 2012

Quiche Feta e Zucchine + Varie



(English follows)

Quasi ogni settimana a casa mia si mangia quiche, uno dei miei cibi preferiti proprio per quel guscio friabile che racchiude un interno morbido e gustoso. Questa é una quiche senza pretese, si possono fare milioni di accostamenti diversi in una quiche, questa mi piace perché la feta in cottura non si scioglie, mantenendosi morbida ma allo stesso tempo croccante in superficie. La pasta brisé di Felder é eccezionale e contribuisce a rendere ogni quiche davvero speciale.


Per uno stampo da circa 26 cm di diametro

Per la pasta brisé (Pate á quiche di Felder estratta dal blog di Sigrid, il cavoletto di Bruxelles, qui)
200g farina 00
5g sale
90g burro morbido a pezzetti
1 uovo
20g acqua fredda

Per il ripieno:
1 grossa zucchina (o due piccole)
1 cipolla
5 pomodori secchi
1 confezione di Feta
1 bicchiere di créme fraîche
2 uova medie
timo, sale, pepe q.b
speck (facoltativo)
mandorle a scaglie (facoltativo)

1) Preparare la pasta brisé: lavorare in una ciotola con la foglia (frusta K) o con le dita, il burro con la farina ed il sale finché amalgamati, aggiugere l'uovo intero e l'acqua e impastare velocemente finché incorporati. Formare una palla un pó schiacciata, avvolgerla nella pellicola e metterla in frigo almeno 2h.

2) Cospargere la superficie di farina, stendere la pasta con un matterello e rivestire uno stampo da crostata (io uso uno stampo in ceramica e la quiche si stacca senza problemi pur non imburrandolo). Mettere lo stampo in frigo per 15 minuti.

2) Nel frattempo preparare il ripieno: Tagliare la cipolla a listarelle, la zucchina a rondelle, la feta a  dadini ed i pomodori secchi a pezzetti! Far imbiondire la cipolla in un padellino con un cucchiaio d'olio, aggiungere le rondelle di zucchina e farle appassire circa 10 min.

3) In una ciotola sbattere le uova con una forchetta, aggiungere la crème fraîche, sale, pepe, timo a piacere e mescolare bene.

4) Riprendere lo stampo dal frigo, cospargere il fondo con le zucchine, i pezzetti di feta e di pomodoro e versarvi sopra la massa liquida. Livellare muovendo lo stampo. Se volete potete mettere sopra dei pezzetti di speck e delle scaglie di mandorla. Infornare a 180 gradi circa 35 min (o finché l'impasto sarà gonfio e stabile). Far raffreddare un pó prima di servire.

CONSIGLIO: Come dice Sigrid nel suo blog questa ricetta per la brisé andrebbe incorniciata, cosa che confermo pienamente. A chi avesse qualche problema a preparare e stendere questo tipo di impasto, consiglio vivamente di provare questa ricetta. Si stende con facilità, non appiccica e non si rompe quando la si solleva inoltre si stacca dallo stampo molto facilmente. 




Il sole che filtra tra i rami del bosco ……un incontro, ed il racconto di un sogno che improvvisamente diventa realtà…un secondo incontro, ed il racconto di un sogno che si insegue a caro prezzo…. ciò mi ha fatto pensare che sognare da fermi é facile, per seguire i sogni invece ci vuole  tanto coraggio, ci vuole saper prendere decisioni anche senza opportunità, ci vuole saper cogliere le opportunità quando si presentano.

To dream without action is easy, to follow dreams instead it takes a lot of courage, it takes the ability to make decisions without opportunities, it takes the ability to seize the opportunities when they arise.

Voglio anche dirvi una cosa che non c'entra nulla con il cibo....avete presente la piantina artificiale di lavanda dell'IKEA?....No?....questa.....



Allora, é in (s)vendita all'Ikea a 0.99 cent, l'ho comprata, a vederla sembra orribile ma dopo averla osservata bene ho capito che ad essere orribile é quel vaso nero di plastica sotto...cosí l'ho 'trapiantata' comprando sempre all'Ikea un vasetto rosa in metallo piú piccolo tanto carino....ed eccola:

Vi assicuro che cosí, su un davanzale é molto carina, sembra (quasi) una piantina vera.



1) Ci vuole un po' di forza per toglierla dal suo vaso, é ancorata al centro ed il vaso e' pure piombato per renderlo stabile!
2) Riempire il vasetto con della carta per evitare alla pianta di oscillare.
3) Saldare il disco nero al vasetto con della colla a caldo
4) Tutta un'altra cosa!...non che sia una genialata ma magari a qualcuno puó tornare utile!



Vi chiederete: ma non bastava infilarla in un portapianta?!?!...teoricamente si...ma ne serve uno piuttosto grande e diventa troppo ingombrante, ed a mio avviso brutta a vedersi! 

Sperando che non abbiate giá chiuso, voglio ringraziare la carissima Ely del blog 'Il rovo di Bosco' per avermi donato il premio che segue, grazie di cuore, ma solo tu ed i tuoi racconti riescono a far volare senza la paura di cadere!




Zucchini-Feta Quiche


Almost every week at my house we eat quiche, one of my favorite foods just for that crispy shell that encloses an interior soft and tasty. This is a quiche without pretensions, you can make millions of different combinations in a quiche, I like this one because the feta cheese does not melt when cooked, remaining soft inside and crisp on the surface. The pâte  brisee recipe by the French pastry chef C. Felder is exceptional and helps to make every quiche really special.

For a mold of about 26 cm in diameter

For the pâte brisee (extracted from the blog il cavoletto di  Bruxelles, here)
200g plain flour 
5g salt
90g soft butter, cutter into small pieces 
1 egg
20g cold water

For the filling:
1 large zucchini (or two small)
1 onion
5 sun-dried tomatoes
1 package Feta
1 cup crème fraîche
2 medium eggs
thyme, salt, pepper 
bacon (optional)
1 spoon olive oil

1) For the páte brisee: Combine in a bowl of a food processor or with your fingers the butter with flour and salt,until resembles coarse crumbs. Add egg and water and knead briefly until incorporated. Turn out dough onto a surface, shape into a flatten disk, fold in plastic wrap and refrigerate at least a couple of hours.

2) Roll out the dough with a rolling pin and coat a tart mold (I use a ceramic mold and the quiche comes off even without greasing it). Place the mold in the refrigerator for 15 minutes.

3) Meanwhile, prepare the filling: Cut the onion into strips, courgette into circles, feta into cubes and sun-dried tomatoes into pieces! Gently sauté the onion in a tablespoon of oil, add the zucchini and cook them about 10 min.

4) In a bowl, beat the eggs with a fork, add the créme fraîche, salt, pepper, thyme to your taste, and mix well.

5) Take the mold out of the fridge, sprinkle bottom of zucchini, pieces of feta and sun-dried tomato, pour over them the liquid mass. If you wish, put on top pieces of bacon and slivers of almond. Bake at 180 degrees about 35 minutes (or until the quiche will be swollen and stable). Let it cool a bit before serving.

TIP: This recipe for brisée is great. To whom has some trouble to prepare and roll out this kind of dough, I highly recommend to try this recipe. It is laid out easily and does not break when lifted, moreover, doesn't sticks to the mold.



7 comments:

  1. Come sei tenera, Letizia! :) Davvero.. spero proprio che ogni passo che tu faccia ti porti a volare libera verso i tuoi sogni! :) La tua quiche è diventata uno dei miei, stamani: troppo bella e la tua descrizione della consistenza è irresistibile! :D mmmh!! Sei bravissima, come sempre... e sai che quella lavanda nemmeno mi sembrava finta?! Come l'hai sistemata è davvero decorativa. Pensa che devo passare oggi da Ikea! ;) Bacione!

    ReplyDelete
  2. Letizia no! Lo speck non dovrebbe essere facoltatovo!! ;-)
    Che buonaaaaa!

    ReplyDelete
  3. Perche` con un tocco di rosa o di speck.....e` tutto piu` bello!
    ciao francesca

    ReplyDelete
  4. Questa quiche e' splendida! La devo provare! E stupendo il tuo pensiero sui sogni da seguire! Hai proprio ragione.
    A presto

    ReplyDelete
  5. Il piacere è tutto mio, hai uno splendido blog con splendide ricette, come questa che mi affretto a memorizzare sia per il ripieno che per la pasta brisè! Un bacione e da oggi ti seguo con molto piacere! Ely

    ReplyDelete
  6. complimenti per il tuo blog ,molto interessante, mi sono appena iscritta, ti va di ricambiare? grazie, ti aspetto!

    ReplyDelete
  7. Io amo le quiche e questa è davvero invitante, peccato che oggi il caldo mi impedisca di accendere il forno (mio marito mi ha minacciato di divorzio! :-)!, ma appena posso la faccio. Piacere di conoscerti e buona giornata!

    ReplyDelete

Sarei felice di leggere un tuo commento :-) Grazie per la visita!
I love to read your comments :-) Thanks for stopping by!

Consiglio: Se non hai un blog, seleziona Name/URL e scrivi solo il tuo nome.
Tip: If you do not have a blog, select Name/URL and just write your name.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...